L’olio di CBD come coadiuvante nei massaggi

Come ben sappiamo, il CBD è un cannabinoide che si trova nelle piante di cannabis light, che potete acquistare qui.

Il CBD può essere usato per confezionare un gran numero di prodotti, tra cui creme e olii, che possono essere utilizzati per massaggi rilassanti e terapeutici: così, l’uso del CBD si può estendere a tutti quei casi in cui c’è bisogno di ridurre velocemente e in modo naturale le tensioni annidate nel corpo, quando non direttamente intervenire su situazioni più complesse, come muscoli intorpiditi o infiammati, o strappi dovuti al troppo esercizio fisico.

Quando viene usato in combinazione con uno dei diversi stili di massaggio terapeutico – pensiamo al massaggio californiano, o a quello lomi lomi, tipico delle isole Hawaii – l’olio di CBD amplifica la propria azione benefica e dà il via a una piacevole azione sinergica, capace di rilassare mente e corpo in men che non si dica.

Inoltre, coloro i quali hanno provato ad assumere anche solo poche gocce di olio al CBD poco prima di sottoporsi ad un massaggio dicono di aver sperimentato uno stato di relax unico e più profondo di quello raggiunto in precedenti occasioni, quando la sapienza del massaggiatore non agiva in sinergia con l’azione del CBD sull’organismo: ma questo è solo uno dei modi in cui l’olio a base di CBD può aiutarci a ritrovare l’equilibrio psicofisico perduto.

Pensiamo infatti agli sportivi che praticano per anni discipline agonistiche i cui movimenti insistono sulle medesime articolazioni, come il basket, il rugby o la corsa. Oppure pensiamo agli irriducibili del workout: coloro i quali non rinuncerebbero mai e poi mai a una serata trascorsa tra manubri e kettlebell. Volente o nolente, queste sono categorie a rischio strappi, infiammazioni e distorsioni che, proprio grazie a un uso sapiente dell’olio al CBD combinato con tecniche di massaggio defatiganti o terapeutiche, possono tornare in forma e viversi la passione per lo sport senza preoccupazioni o brutte sorprese.