L’olio di canapa in cucina

L’olio di canapa è naturalmente ricco di acidi grassi essenziali da essere considerato un integratore alimentare naturale di questi preziosissimi elementi. È, infatti, una delle poche fonti vegetali di Omega 3 e Omega 6, sostanze necessarie al funzionamento del nostro organismo che il corpo umano non produce in autonomia ma che dobbiamo introdurre obbligatoriamente con l’alimentazione.

Contestualmente, l’olio d’oliva è considerato da sempre l’ingrediente fondamentale della cucina mediterranea e, come noto, viene largamente utilizzato sia in cucina che per la cura del corpo. Sicuramente ha molti aspetti in comune con l’olio di canapa: entrambi, infatti, sono di origine vegetale, danno il loro meglio con la spremitura a freddo e hanno un sapore forte e aromatico rispetto ad altre tipologie di olio vegetale.

Per ciò che concerne le calorie, l’olio di canapa non si differenzia troppo dall’olio d’oliva (in special modo l’extra vergine): è molto energetico e fornisce circa 9 kcal per ogni ml di prodotto, ovvero circa 900 kcal per 100 ml di olio. Rispetto agli altri oli vegetali, però l’olio di canapa apporta decisamente meno grassi saturi e questo è un fattore molto importante per la salute. Infatti i grassi saturi (come quelli di origine animale che si trovano nel burro, nello strutto, nel lardo e in altri prodotti simili) sono i grassi più pericolosi per il sistema cardiocircolatorio e vanno introdotti morigeratamente nell’organismo.
Per tale ragione e per la sua unica caratteristica di integratore vegetale di acidi grassi essenziali e aminoacidi, l’olio di semi di canapa ha sicuramente una marcia in più dell’olio d’oliva in fatto di apporto nutrizionale.

In cucina, l’olio di canapa si presta a condire soprattutto le insalate fresche, le verdure cotte, il pane, la pasta il pesce azzurro ed i crostacei. Però, per mantenere inalterate tutte le sue proprietà va utilizzato rigorosamente a crudo. Ricordate inoltre che tende ad inacidire quindi una volta aperto va conservato in frigorifero e consumato entro un mese dall’apertura.