Vendita erba legale in crescita con la pandemia

vendita erba legale

La pandemia di covid-19 aumentato la vendita erba legale per uso ricreativo, nel corso del 2020 a livelli senza precedenti, con vendite totali di marijuana legale negli Stati Uniti per quasi 18.000 milioni di dollari, secondo un’analisi pubblicata venerdì dal sito specializzato Leafly.com.

Il “drammatico” aumento delle vendite “è dovuto in gran parte al fatto che i consumatori acquistano quantità di cannabis maggiori di quelle acquistate in precedenza”, spiega il rapporto, sottolineando che “il cambiamento è iniziato lo scorso marzo, all’inizio della pandemia, ed è rimasta costante durante il resto dell’anno”.

I paesi dove la vendita erba legale è maggiore

Due stati con popolazioni ampiamente disparate, California (40 milioni) e Colorado (5,7 milioni) hanno superato i 2 miliardi di dollari nelle vendite erba legale e medica. E quella cifra sarà ampiamente superata una volta che, entro un mese, le vendite realizzate nel mese di dicembre 2020 saranno note e sommate a quel totale.

Gli stati di Washington, Florida e Michigan completano la top five, con un fatturato stimato di 1,2 miliardi di dollari ciascuno. In altri cinque stati – Nevada, Oregon, Arizona, Massachusetts e Illinois – le vendite variavano da $ 500 milioni a $ 1 miliardo.

A livello nazionale, l’analisi stima che gli adulti negli Stati Uniti hanno acquistato il 67% in più di marijuana nel 2020 rispetto al 2019, superando una crescita prevista del 45% e creando una differenza di vendite di 7,2 miliardi di dollari da un anno all’altro, a causa della “effetto pandemia”.

I consumatori hanno immagazzinato (marijuana) per quelle settimane in cui hanno dovuto rimanere a casa” mentre i CBD Shop erano chiusi, afferma il rapporto. E una volta riaperti i dispensari (ad aprile 2020), le vendite sono cresciute del 75%.

In Colorado, il primo stato a legalizzare la marijuana nel 2012 (i dispensari sono stati aperti il ​​1° gennaio 2014), la marijuana ricreativa ha generato una media di 175 milioni di dollari al mese di vendite nel 2020, con 32 milioni di dollari raccolti in tasse per il governo statale.

La maggior parte di queste vendite sono state effettuate nell’area metropolitana di Denver, dove tre contee (Denver, Adams e Arapahoe) rappresentavano il 49% delle vendite di marijuana ricreativa in tutto il Colorado.

Tuttavia, nelle aree rurali di quello stato, i consumatori di marijuana acquistano cinque volte di più che nelle aree urbane, con acquisti annuali di 4.500 dollari per consumatore adulto nella contea di Las Animas (15.000 residenti) contro poco meno di 900 a Denver (705.000 abitanti).

In California, la vendita di marijuana ricreativa ha generato entrate per 1 miliardo di dollari per lo stato per la prima volta da quando la marijuana ha iniziato a essere venduta legalmente nel 2016.

Vale la pena ricordare che nelle elezioni dello scorso novembre quattro stati (Arizona, Montana, South Dakota e New Jersey) hanno approvato la legalizzazione della marijuana e che nel 2021 si prevede che la questione sarà discussa in altri 11 stati.

Questo per quanto riguarda la vendita erba legale negli stati uniti, ma in Italia? A breve il report completo sul consumo di marijuana legale nel nostro paese.

Post correlati