Un nuovo libro sulla canapa

È uscito un nuovo libro, edito da Edagrciole, curato da Paolo Ranalli che si chiama “La canapa. Miglioramento genetico, sostenibilità, utilizzi, normativa di riferimento”.

Noi sappiamo perfettamente che la canapa è una pianta molto versatile, adatta a mille usi. Fonte di fibra, di cellulosa e di olio dai semi, la canapa è ricca di composti dalle importanti proprietà farmacologiche e nutraceutiche e, grazie a queste caratteristiche, costituisce oggi un’alternativa colturale di grande interesse, in linea con gli obiettivi della Politica agricola comunitaria.

L’obiettivo del libro è quello di essere una sorta di guida derivante dalle attività di ricerca e sperimentazione, condotte in Italia e all’estero, sotto il profilo genetico, agronomico e farmacologico. Sono, ad esempio, esaminate le nuove varietà e le più recenti tecniche di coltivazione modulate sul tipo di destinazione del prodotto, volte non solo a ottimizzare le caratteristiche ma anche a rispondere alle esigenze degli usi terapeutici. Alcuni capitoli approfondiscono i temi legati alla normativa, alle prospettive medicali e alle iniziative commerciali già avviate, affrontando anche gli aspetti inerenti alla differente interpretazione delle principali norme giuridiche che disciplinano il comparto.
Il libro, grazie al rigore scientifico e all’accessibilità dei testi, coniuga l’aggiornamento tecnico, rivolto agli addetti ai lavori, con la piacevole lettura di consultazione, adatta a una più vasta platea di lettori.

Post correlati