Un evento ad Arezzo sulla legalizzazione della cannabis

Oggi ad Arezzo, presso il campo da Rugby Arrigucci, la Federazione dei Verdi della Toscana ha organizzato il convegno “Europa Verde è: Cannabis – innovazione terapeutica e innovazione d’impresa”.

La Federazione dei Verdi della Toscana/Europa Verde Toscana, con questo convegno sulla canapa ha inteso affrontare due aspetti legati alla coltivazione e trasformazione di questo generoso vegetale: quello medico e quello relativo agli agro-tessuti.

I Verdi sono sempre stati sostenitori della legalizzazione della cannabis, dato che questo produrrebbe una frattura nel mondo della malavita legata al traffico e spaccio di droghe, allontanando il più possibile i giovani dal contatto con prodotti non tracciabili, oltre ad avere un mondo ecologicamente sostenibile, che è proprio della politica dei Verdi.

Le testimonianze sono state rappresentate da SICAM, una società scientifica senza scopo di lucro, dedita ad attività di formazione professionale e ricerca nel settore della canapa biologica applicata in medicina, e dall’associazione “Donne in Campo – CIA, che unisce le imprenditrici agricole impegnate, tra l’altro, nella ricerca e nella produzione di agro-tessuti biologici lungo tutta la loro filiera.

Le opportunità di cura e impresa innovativa, nel campo del biologico, rappresentano una parte fondante della rivoluzione verde che la Federazione dei Verdi porta avanti, con ostinato pragmatismo scientifico, da 39 anni.

Con questo evento hanno voluto rilanciare la Toscana, ovvero la regione che per prima, nel 2012, ha legiferato in materia di cannabis terapeutica dandone opportunità di applicazione in campo terapeutico attraverso il Sistema Sanitario.

 

 

Post correlati