Scagionato seppur in possesso di hashish e marijuana

Qualche giorno fa il GIP di Santa Maria Capua Vetere ha assolto Michele Savinelli, classe 1975, della provincia di Caserta, nonostante lo scorso settembre fosse stato tratto in arresto in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Mentre si trovava alla guida della propria autovettura Mercedes classe “B” era stato fermato  per un controllo: in quella circostanza i carabinieri, a seguito di una perquisizione veicolare e personale, lo hanno trovato in possesso di un involucro contenente 50 grammi di hashish. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire e sequestrare ulteriori 10 grammi di hashish, 9 grammi di marijuana e materiale vario per il confezionamento.

Nonostante i 70 grammi complessivi di droga la difesa, rappresentata dagli avvocati Danilo Di Cecco e Valerio Stravino, è riuscita a dimostrare la detenzione dello stupefacente per un uso esclusivamente personale, circostanza avallata anche dalla capacità reddituale del Savinelli, che gli avrebbe consentito di acquistare una sostanziosa scorta.
L’uomo, quindi, è stato definitivamente scarcerato.

Post correlati

  24 Febbraio, 2020

  22 Febbraio, 2020

  21 Febbraio, 2020

  20 Febbraio, 2020