La canapa industriale riconosciuta in Europa

La battaglia per il riconoscimento della canapa come prodotto industriale sembra essere arrivata ad un nuovo snodo con la decisione del Parlamento europeo di approvarne le potenzialità.

È stato annunciato dal deputato Dino Giarrusso che ha proposto, in occasione del dibattito nella plenaria al Parlamento europeo sulle nuove linee di sviluppo della Politica Agricola Comune, che la canapa industriale verrà ora inserita dentro gli standard di mercato. Questo permetterà di valutare in maniera scientifica anche per questo prodotto le caratteristiche organolettiche (come lunghezza e umidità dello stelo e soprattutto la non presenza di fertilizzanti o pesticidi dannosi nella coltivazione della pianta).

Si tratta, ha detto Giarrusso, di una questione di tutela della qualità e della provenienza europea delle piante rispetto ai prodotti importati dall’estero che non rispettano gli stessi standard di produzione e di lavorazione applicati in Europa.

Verranno, così, valorizzati i terreni adatti alla produzione della canapa e si attiveranno gli osservatori di mercato come avviene già in ambito europeo per il riconoscimento ad esempio dei vini doc europei.

Si tratta – ha concluso l’europarlamentare – di aiutare i coltivatori anche in questo specifico settore con regole precise che possano mettere in valore qualità e quantità del prodotto “superando limiti ormai insensati”.

Post correlati