Condannato all’ergastolo per aver venduto marijuana

Un cittadino americano aveva venduto qualche grammo di marijuana ad un poliziotto e, per tale motivo, era stato condannato all’ergastolo in molti stati degli USA. Adesso questa assurda vicenda ha finalmente avuto un epilogo e l’uomo è stato rimesso in libertà solo dopo, però, ben 9 anni di carcere.
Il nome di questo malcapitato è Derek Harris, e si tratta di un ex soldato afroamericano. A causa dei suoi problemi psicologici era diventato irrimediabilmente dipendente dalla marijuana, ma la vendita di quella piccola dose lo ha messo davvero nei guai.
Harris, che aveva piccoli precedenti penali, era stato condannato a 15 anni, diventati poi ergastolo nel 2012 al termine di una revisione del processo in cui il veterano aveva ricevuto poca assistenza legale, come stabilito successivamente dal giudice della Corte suprema statale. L’ex soldato, ha spiegato la corte, avrebbe avuto diritto a una sentenza meno pesante, considerando che non si trattava di un “trafficante di droga” ma di una persona dipendente dagli stupefacenti.

Post correlati

  19 Settembre, 2020

  17 Settembre, 2020

  16 Settembre, 2020