Chi consuma cannabis terapeutica beve meno alcol

Dei ricercatori del Canadian Institute for Substance Abuse Research e dell’Università di Victoria, School of Public Health and Social Policy hanno di recente condotto un sondaggio per conoscere le potenziali relazioni tra l’uso di cannabis medica e di alcol.
I ricercatori hanno intervistato 1.000 pazienti con cannabis terapeutica in Canada, chiedendo loro, tra le altre cose, i loro tassi di consumo di alcol: hanno scoperto che il 44% dei partecipanti all’indagine ha riportato una diminuzione della frequenza con cui hanno consumato alcol. Tra questi soggetti l’85% ha dichiarato di aver ridotto il numero di bevande consumate ogni settimana e il 18% ha riferito di essersi astenuto dal consumare alcol durante l’intero studio di 30 giorni.

“I nostri risultati suggeriscono che l’inizio della cannabis terapeutica può essere associato a riduzioni auto-riferite e alla cessazione dell’uso di alcol tra i pazienti con cannabis medica. Poiché l’alcol è la sostanza ricreativa più diffusa in Nord America e il suo uso si traduce in tassi significativi di criminalità, morbilità e mortalità, questi risultati possono portare a migliori risultati di salute per i pazienti con cannabis terapeutica, nonché a miglioramenti complessivi nella salute e sicurezza pubblica”, hanno dichiarato gli studiosi.

Post correlati