Umidità e temperatura nella coltivazione di marijuana light indoor

Per ottenere un ottimo raccolto di canapa industriale è molto importante controllare l’umidità e la temperatura della vostra coltivazione. Per semplificare le cose, possiamo suddividere il ciclo di vita di una pianta di cannabis light in quattro diverse fasi, ognuna delle quali richiede determinati livelli di umidità e temperature, per una crescita sana e forte.

Non dovete pensare che controllare l’umidità e la temperatura sia troppo complicato e, quindi, non vale la pena sforzarsi! È molto più semplice di quanto possiate immaginare e vi consentirà di mantenere i parametri su livelli ottimali (da tenere il più possibile costanti).

Innanzitutto, procuratevi un igrometro ed un termometro, preferibilmente digitali con funzioni di memoria, in modo da tenere sotto controllo i valori massimi e minimi di ogni fase: alcuni igrometri non sono molto precisi, per cui considerate l’eventualità di usare più dispositivi con cui confrontare i valori interni della vostra serra. Ora che abbiamo gli strumenti con cui seguire correttamente le condizioni della nostra coltivazione indoor, possiamo iniziare a tenere sotto stretto controllo questi valori.

1. Stadio di Piantine
  • I piantini e i cloni gradiscono livelli d’umidità elevati, del 65-70%
  • Ragione: L’apparato radicale non è ancora pienamente sviluppato
  • Gli alti livelli d’umidità consentono alle piante di assorbire acqua attraverso le foglie
  • Temperature con le luci accese: 20-25°C (luci spente: di 4-5°C inferiori)
2. Fase di Crescita Vegetativa
  • I livelli di umidità possono essere abbassati di un 5% ogni settimana (dove un intervallo accettabile può essere da 70 a 40%)
  • Le temperature possono essere leggermente aumentate (ma non è essenziale)
  • Ragione: Le radici assorbono più acqua e l’evaporazione dalle foglie raffredda le piante.
  • Temperature con luci accese: 22-28°C (luci spente: di 4-5°C inferiori)
3. Fase di Fioritura
  • I livelli d’umidità devono essere abbassati ad un 40-50% (molto importante)
  • Ci si può arrischiare con un 55% (ma oltre il 60% inizia ad essere pericoloso)
  • È meglio mantenere temperature più basse in fioritura
  • Temperature con luci accese: 20-26°C (ed evitare le alte temperature)
4. Ultime settimane di fioritura (1-2 settimane prima del raccolto)
  • I seguenti passi non sono essenziali, ma possono aumentare il raccolto, i sapori e l’aspetto delle cime
  • Ridurre il più possibile i livelli d’umidità: 30-40%
  • Abbassare le temperature diurne, cercando di aumentare l’escursione termica (giorno/notte)
  • Temperature con luci accese: 18-24°C (luci spente: di 5-10°C inferiori)

 

Post correlati

  22 Febbraio, 2020

  21 Febbraio, 2020

  20 Febbraio, 2020