In tempi brevi verrà aumentata la disponibilità di cannabis terapeutica

Per poter garantire le giuste cure a tutti i malati che necessitano della cannabis terapeutica sono in corso i contatti con il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali affinché questo assicuri la fornitura allo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze della quantità necessaria per incrementare la produzione nazionale di sostanze e preparazioni di origine vegetale a base di cannabis per fini di cura. Qualora questa operazione dovesse richiedere tempi incompatibili con le esigenze di cura, il Ministero si riserva di valutare l’opportunità di individuare enti o imprese da autorizzare alla coltivazione ed alla trasformazione di cannabis, fatte salve le misure di garanzia e di controllo finalizzate ad assicurare che la produzione aggiuntiva sia utilizzata in via esclusiva a fini terapeutici.

Quanto sopra riportato è stato comunicato da parte della sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa rispondendo, all’interrogazione sul tema presentata da Giuditta Pini del Pd che chiedeva chiarimenti sui “tempi per l’emanazione del decreto che consente la coltivazione nonché la trasformazione della cannabis medica anche ad altri enti o imprese (oltre allo, in modo tale da garantire l’accesso alle cure a tutti i malati che ne abbiano fatto richiesta, considerato che al momento attuale purtroppo questo non è garantito”.

 

Giuditta Pini  del Pd ha replicato dicendo che il numero di pazienti che necessitano di utilizzare la cannabis terapeutica è sottostimato perché in molte regioni i medici evitano di prescriverla a causa delle notevoli difficoltà di reperimento, ed ha manifestato il suo apprezzamento per la decisione di cercare un’ulteriore collaborazione con le strutture dipendenti dal Ministero delle politiche agricole, richiedendo che il Ministero della salute aggiorni con rapidità la Commissione sull’evoluzione di tale collaborazione, con l’obiettivo di garantire l’accesso alla cannabis terapeutica a tutti i pazienti che ne necessitano.

Post correlati