I benefici della canapa

La Cannabis sativa, o canapa, è una pianta curativa nata in Asia Centrale e in seguito diffusa in tutto il mondo. Praticamente da sempre, il suo utilizzo viene considerato dall’opinione giuridica e popolare con idee controverse. C’è chi la utilizza in maniera curativa ad uso personale, e la considera innocua, oltre che benefica: infatti  la pianta viene sfruttata anche dai medici all’interno degli ospedali. C’è chi invece ne fa un uso ricreativo e commerciale, il che è proibito dalla legge italiana, a meno che il suo livello di THC non superi lo 0,5%.

Le proprietà nutritive, benefiche e curative della pianta di canapa sono ormai indiscutibili, e a provarlo è la scienza. Ciò che preoccupa però è proprio il componente THC, che se assunto in grandi quantità, può portare a stordimento e confusione mentale.

Vediamo insieme quali sono i benefici della canapa.

Benefici fisici della canapa

Sin dall’era neolitica, la canapa è stata sempre considerata una pianta dalle mille risorse. I suoi semi sono l’alimento di origine vegetale più nutritivo che esista al mondo: contengono, infatti, proteine al 25%, oltre anche a tutti gli aminoacidi essenziali che il nostro fisico ha bisogno di integrare con l’alimentazione. Il 35% dei semi di canapa, invece, è rappresentato dai grassi polinsaturi, utili al nostro organismo al fine di stabilizzare i parametri vitali, e la funzione di nervi e muscoli.

All’interno dei suoi semi troviamo poi il punto forte della pianta di canapa, ovvero gli acidi grassi indispensabili come l’Omega 3 e l’Omega 6. Ciò che da sempre stupisce è il perfetto rapporto di 3:1 che gli acidi mantengono nei semi di canapa, nessun altro alimento li contiene in queste quantità: questo permette alla pianta di avere un grande effetto regolante a favore del metabolismo umano.

Alla canapa poi non mancano le vitamine, anch’esse indispensabili per il nostro sostentamento. Troviamo la A, E, B e C. Oltretutto la sua pianta è ricca di minerali rafforzanti per l’organismo umano, come il potassio, il calcio e il magnesio.

Benefici mentali della canapa

Oltre al benessere fisico che la canapa può oggettivamente apportare all’uomo, troviamo anche grandi qualità rispetto all’ambito mentale. Anche in questo caso, ci sono stati tantissimi studi negli anni che hanno provato tutto ciò. È da riconoscere infatti il modo in cui la canapa viene utilizzata in ambito ospedaliero per alleviare i dolori provocati da diversi disturbi e patologie.

È stato scoperto come la canapa riesca ad agire direttamente sul sistema nervoso, creando nella mente un effetto rilassante e benefico. Visto che il nostro corpo è comandato interamente dal cervello, se si calmano le funzioni del sistema nervoso, è possibile alleviare notevolmente il dolore fisico.

La canapa viene poi utilizzata per alleviare i sintomi di diverse gravi patologie, come l’Alzheimer o il Parkinson. Tantissimi pazienti hanno trovato miracoloso l’effetto che la pianta riesce ad apportare, in quanto sarebbe capace non solo di diminuire i sintomi della malattia, ma persino di migliorare la memoria e mantenerla nel tempo.

La pianta di Cannabis viene utilizzata inoltre per la cura di diverse patologie depressive e dettate dall’ansia, grazie appunto al suo grande effetto calmante sul cervello, donando una sensazione di felicità e benessere.

KNOWLEDGE

90%

speach

67%

looks

60%

82 Excellent

Summary

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Cras vulputate pellentesque mi in lobortis. Nam at mauris ac nibh porttitor sodales. Nunc eget viverra nunc, sollicitudin

Post correlati