Come preparare una tisana alla cannabis light

Tutti sappiamo quanto possano fare bene le tisane, ancor di più se queste vengono preparate con la cannabis light dato che, come ben sappiamo, questa pianta è stracolma di proprietà benefiche.

La modalità di preparazione più diffusa per preparare un’ottima tisana alla cannabis light è quella di versare dell’acqua all’interno di una tazza e di aggiungere la canapa, lasciandola all’interno a riposare per 5-10 minuti. Come dolcificante si potrà utilizzare il miele, mentre per ottenere i benefici derivanti dal CBD è necessario aggiungere del latte o del burro e lasciare il tutto a riposare per altri minuti ancora (circa 2-5).

Trascorso questo lasso di tempo, la cannabis light potrà essere tolta ed a questo punto si potrà degustare un’ottima tisana.

Una nota importante: come descritto, la cannabis light non deve bollire insieme all’acqua, ma è l’acqua calda (o in ebollizione) che va messa nel recipiente in cui è posta la canapa o viceversa. L’ebollizione comporta infatti la perdita di molte delle proprietà contenute nella pianta.

Una variante per la preparazione della tisana alla cannabis light è data dall’aggiunta dello zenzero, spezia attualmente molto in voga: in questo caso lo zenzero va fatto bollire per 10 minuti, e poi fatto riposare per 1 minuto nell’acqua, dopodichè si potrà aggiungere la canapa, che verrà fatta riposare per ulteriori 5 minuti.

 

 

Post correlati