Malta è a un passo dalla regolamentazione dell’auto-coltivazione e dei cannabis club

malta

Il disegno di legge maltese per regolamentare l’uso adulto della cannabis ha solo un voto per la sua approvazione finale. Questo martedì il provvedimento è passato favorevolmente dall’ultima commissione parlamentare e ora dovrà passare nuovamente in seduta plenaria del Parlamento dove è assicurata la maggioranza necessaria per la sua approvazione.

Il regolamento consentirà agli adulti di possedere fino a sette grammi di cannabis, coltivarla in casa per il consumo personale e acquistarla da associazioni di coltivatori e consumatori di cannabis. Secondo Malta Today , in commissione parlamentare questa settimana i deputati hanno discusso le diverse clausole della legge e l’hanno approvata con poche modifiche.

Durante la commissione, i partiti di opposizione hanno espresso dubbi e critiche su alcuni aspetti del progetto, come il funzionamento delle campagne di prevenzione e consumo responsabile o la proposta distanza tra i circoli e i centri educativi con minori. Tuttavia, nonostante la loro opposizione alla legge, i deputati dell’opposizione non hanno presentato modifiche sostanziali al comitato. “Mi sarei aspettato che l’opposizione presentasse emendamenti concreti se credesse così tanto nelle sue argomentazioni”, ha detto il ministro dopo aver ascoltato le critiche.

Malta ha legalizzato la cannabis medica nel 2018 e il Partito Laburista ha promesso un anno prima di regolamentare l’uso ricreativo della cannabis per gli adulti come parte del suo programma elettorale. Nel febbraio di quest’anno, il primo ministro del Paese ha espresso il suo impegno a introdurre una legge che consenta l’autocoltivazione e il possesso di cannabis. Lo scorso ottobre, il ministro per l’uguaglianza, la ricerca e l’innovazione del paese ha annunciato che il governo si preparava ad approvare il regolamento per consentire l’accesso alla cannabis alle persone di età superiore ai 18 anni.

Ti potrebbe interessare anche:

Post correlati