Due emendamenti a favore della cannabis light

La commercializzazione dei prodotti a base di cannabis legale e il futuro di tutto il settore sono da tempo al centro del dibattito politico. Il senatore Francesco Mollame (M5S) è il primo firmatario di due emendamenti sul tema, presentati alla Commissione Bilancio del Senato.

“Sono due gli emendamenti alla legge di bilancio, il primo sulla produzione di biomassa, fibre naturali, farina e CBD, il secondo sulle infiorescenze di canapa fresche o essiccate con limite di THC inferiore allo 0,5%, e prevedono entrambi l’applicazione di imposte al fine di disciplinarne produzione e commercializzazione. È un primo passo e rappresenta un intervento importante e necessario per iniziare a trattare il tema in maniera concreta”.

Difenderò gli emendamenti e continuerò ad occuparmi del tema – sostiene Mollame – perché su questa materia, che interessa un comparto agricolo in forte crescita e tutta la filiera, persiste una manifesta incertezza normativa. La proposta invece consentirebbe di regolamentare la produzione e la commercializzazione di tali prodotti, identificare i soggetti sottoposti all’obbligo fiscale, garantire la qualità e la certificazione del prodotto e legittimare gli operatori della filiera coinvolti”.

Secondo quanto riferito dal senatore, la regolamentazione della filiera “consentirebbe di ottenere notevoli introiti per l’erario da un settore in forte crescita internazionale, nuove opportunità occupazionali e l’indebolimento delle organizzazioni criminali che alimentano notevolmente le loro finanze anche attraverso questo settore”.

Post correlati